Rinegoziare il Mutuo

Rinegoziare il Mutuo. Se non sai cosa significa continua a leggere per scoprirne il significato.
Quando si apre un mutuo, si apre un vero e proprio contratto che, generalmente, è valido per molti anni.
I mutui hanno una durata variabile che arriva anche a trenta anni.
La durata è lunga e nel tempo si potrebbe avere la necessità di cambiare qualche caratteristica del mutuo. Questa azione viene detta Rinegoziazione Mutuo.
Le motivazioni per rinegoziare un mutuo possono essere varie. Per esempio il cliente potrebbe avere una disponibilità economica differente; potrebbe guadagnare di meno ma anche di più. Oppure è la stessa banca che propone delle variazioni del mutuo.
La rinegoziazione può avvenire se il contratto lo prevede; la maggior parte dei mutui prevede questa opzione.

Costi Rinegoziazione Mutuo

Quando si fanno le modifiche al mutuo, secondo la legge Bersani, non ci debbono essere costi aggiuntivi ne costi notarili. Le variazioni avvengono attraverso una scrittura privata che può non essere autenticata.
La Rinegoziazione Mutuo non implica la rottura del precedente contratto e l’apertura di uno nuovo, ma solo una modifica del mutuo.
Le modifiche contrattuali devono essere favorite da entrambe le parti; sia la banca che il cliente debbono essere concordi nell’effettuare queste variazioni.
Non avendo necessità della presenza di un notaio, la Rinegoziazione Mutuo può avvenire anche per mezzo di lettere.
Ora hai capito cosa significa e in che modo puoi Rinegoziare il Mutuo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *