Mutui Prima Casa

In cosa consiste il Mutuo Prima Casa?

Il concetto della prima casa non è sempre chiaro; infatti bisogna fare una distinzione tra prima casa ed abitazione principale perché la legge ed il fisco le valutano in maniera diversa.
Con il termine “abitazione principale” si intende quell’immobile in cui si ha la residenza domiciliare; esistono delle agevolazioni sull’abitazione principale, come degli sconti effettuati dall’IRPEF, oppure sull’ICI e ancora, sconti su le bollette e altre cose.
Con il termine “prima casa” si concepisce la prima unità immobiliare di proprietà; quando si acquista, si vende, si eredita o si dona un immobile esistono alcune agevolazioni fiscali.
Quando si parla di Prima Casa si intende un immobile che non sia catalogato come di lusso e deve necessariamente essere nel comune in cui risiede il proprietario.
Per poter acquistare una Prima Casa, il proprietario non deve possedere nessuna altra proprietà; non deve essere usufruttario o proprietario di una nuda proprietà. Senza questi requisiti non può avvalersi di queste agevolazioni.
Dalla legge la Prima Casa è vista come un bene necessario e primario e proprio per questo gode di molte detrazioni o contributi a fondo perduto.
Quali sono le detrazioni fiscali della Casa acquistata con un mutuo?


Un prima agevolazione per Mutui Prima Casa è la possibilità di mettere in detrazione, sulla nostra dichiarazione dei redditi, tutte le spese accessorie; inoltre esistono molte riduzioni sulle tasse.
Gli interessi che vengono pagati sul mutuo, possono essere detratti dall’IRPEF, ovvero l’imposta sul reddito delle persone fisiche. La percentuale detraibile è pari al 19% ed in ogni caso mai superiore ai 4000 euro. Anche se ci sono due proprietari, la somma massima detraibile è di questa cifra.

Perdere le agevolazioni per la Prima Casa

Il proprietario che usufruisce delle agevolazioni Mutui Prima Casa, può perderne diritto se affitta il proprio immobile prima che siano passati due anni e se lo vende prima dei cinque anni dall’acquisto.
Il proprietario dovrà restituire tutto quello che non ha dato, grazie alle agevolazioni, più il 20% del prezzo dell’immobile venduto.

Contributi per acquistare la Prima Casa

Il comune o la regione può mettere a disposizione dei cittadini, dei contributi che permettano di acquistare una Prima Casa.
Si tratta spesso di mutui con tassi vantaggiosi, molto bassi; esistono anche alcuni contributi a fondo perduto che il comune mette ” una tantum” a disposizione.
Per sapere se il proprio comune di appartenenza, abbia questi fondi, esistono degli uffici appositi; anche sui siti istituzionali dovrebbero essere presenti queste informazioni.

Ora ti è più chiara la funzionalità dei Mutui Prima Casa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *