Prestiti senza busta paga: come ottenerli

Oggi come oggi, chiunque potrebbe trovarsi per diversi motivi ad aver bisogno di un prestito di denaro. Se però non si ha un’occupazione regolare o un garante solvibile, è difficile che la banca conceda il prestito, temendo appunto di non veder tornare indietro i soldi.
Esiste un modo per ottenere i prestiti senza busta paga? In realtà qualche possibilità c’è: vediamo quali sono. I prestiti senza busta paga sono dei finanziamenti, concessi da finanziare e banche a lavoratori autonomi, atipici o liberi professionisti o chi lavora in nero, ed in alcuni casi anche a chi non abbia un contratto di lavoro, come per esempio studenti o casalinghe.

Il termine prestiti senza busta paga si riferisce quindi in genere ad un finanziamento erogato a qualcuno di diverso rispetto al prototipo di lavoratore a tempo indeterminato.
Attenzione: per ottenere il prestito senza busta paga bisogna comunque presentare determinato garanzie, alternative rispetto a quelle classiche dello stipendio a tempo indeterminato.
Si possono ottenere prestiti senza busta paga con garante, o con fideiussore: il garante è chi si impegna a pagare le rate del debito laddove il richiedente non sia più in grado, per qualsiasi motivo, di onorarle. Questa è la soluzione migliore e più veloce per ottenere un prestito senza busta paga: valersi di un fideiussore, che sia solvibile, per farsi erogare il finanziamento. Certo, non tutti hanno qualcuno disposto a garantire per loro.

In questo caso si può ricorrere ad un prestito in busta paga cambializzato, per cui il pagamento delle rate viene effettuato per mezzo di cambiali. La cambiale è un titolo esecutivo, ed il mancato pagamento di una sola delle rate del debito tramite cambiale permette alla banca di pignorare un vostro bene di valore pari a quello della rata non pagata, senza bisogno di una pronuncia giudiziale.
Non è molto comune per le banche concede prestiti senza busta paga cambializzati, perché comunque pignorare un bene richiedere un impegno in termini di tempo e di energia. C’è anche da dire che i prestiti cambializzati hanno anche un TAEG abbastanza alto: quindi potrebbero non essere molto convenienti. E’ possibile ottenere un prestito senza busta paga che con ipoteca sulla casa. In questo caso, accettato dalla banca solamente se sull’immobile di proprietà del richiedente non sono iscritte altre ipoteche, in caso di mancato pagamento delle rate si è esisti al rischio di vedersi pignorata la casa. Non sempre la banca accetta di mettere ipoteca sull’immobile, specie se vi è una grande sproporzione fra il valore del bene e quello del finanziamento.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *